lunedì 18 giugno 2007

Questo sabato lussemburghese

Sabato mattina: sveglia alle 6:00 del mattino per essere a Roma Ciampino alle 7:20 per il Check in. Alle 8:20 partenza per Hahn (Francoforte) e arrivo alle 10:10. Ad attenderci un'auto a noleggio (alfa 169) che ci porta prima in hotel per sistemare le cose e poi, dopo poco più di un'ora di viaggio, fino a Lussemburgo città. Giusto il tempo di mangiare qualcosa e alle 14:30 iniziamo il Congresso dei DS Europa presso i locali dello storico Circolo Eugenio Curiel: quattro ore di discussione su come ci organizziamo all'estero per la formazione dei comitati promotori del PD e su come si collocheranno i DS all'estero nel futuro PD, soprattutto in rapporto ai partiti del PSE.
Molto utile, a questo proposito, l'intervento del segretario dei DS Belgio, Michele Di Mattia, sulla distanza tra le prime generazioni di italiani emigrati, che guardano all'Italia, e le ultime, che guardano ai paesi di residenza. Sono proprio queste che vanno coinvolte e tenute ancorate ancor più delle prime al PD, in rapporto stretto con i partiti socialisti locali: a noi toccherà trovare modi e forme.

Poco dopo le 20:00 inizia la cena conviviale, sempre al Curiel, che dura fino a circa mezzanotte: praticamente è stata un altro congresso, con discussioni per gruppi, a volte conviviali altre molto accese (sono contento che abbia partecipato alla cena anche Pietro Benedetti).
Dopo circa un'altra ora e mezza di viaggio rientriamo in hotel a Hahn quasi alle 2:00 di notte. Sveglia alle 4:20 (2 ore e 20 scarse di sonno) per essere in aeroporto alle 5:10 per il check in. Alle 6:10 partenza per Roma Ciampino e arrivo alle 8:00 di mattina (quando l'aereo plana su Roma il panorama è sempre meraviglioso, dato che si distinguono benissimo tutti i monumenti della città: parliamo di duemila anni di storia).
Rientro a casa con Giuseppe che pretende, giustamente, di passare una domenica di gioco, tra parchetti e pallone. Stamattina sono a pezzi e domani c'è la giornata seminariale sulle politiche verso gli italiani all'estero con il Ministro Chiti e i capigruppo de L'Unione. Spero di arrivare vivo a domani sera.

7 commenti:

Francesca ha detto...

Hai dormito solo un paio d'ore? vuol dire che domenica sei stato un morto che cammina. ti ho visto altre volte in queste condizioni ed eri uno spettacolo poco edificante...
Ciao.
Fr.

Barbara ha detto...

Buon riposo (merce rara)! Ci vediamo domani.

Il Volo Ryanair Frankfurt Hahn (sedicente Lussemburgo) è quasi peggio di una corriera appenninica

Barbara

dioniso ha detto...

Mamma mia che sfacchinata! Siccome queste cose le fai pure per noi ti dico grazie.
Si', quel panorama e' meraviglioso.
Saluti.... e non dimenticare che se passi in prossimita'.....

Eugenio Marino ha detto...

@barbara: Domani speriamo che vada tutto bene e che non ci facciamo troppo male da soli.
Pensa, invece, che il volo è stato la cosa più riposante.

Eugenio Marino ha detto...

@dioniso: Tranquillo, se passo nei pressi con un po' di tempo tu e un buon bicchiere di vino intorno ad una bella tavola sarete il mio primo pensiero in agenda.

Stregazelda ha detto...

confermo lo spettacolo poco edificante di eugenio che ha dormito poco...uno zombie che cammina! (sai che ti voglio bene perciò non te la prenderai a male...)La domenica con i pargoli al parchetto è un classico, ma è anche un modo molto efficace per staccare con la mente.

Giuseppe Marino ha detto...

Se c'è uno che può davvero confermare lo spettacolo poco edificante di un dormiglione quando ha perso sonno ( ma a volte anche quando non ne ha perso), quello sono io: è uno spettacolo al quale asisto da un sacco di anni, almeno (32). Te possino!, ma devi proprio farti conoscere da tutti? Confido in Giuseppe junior.