giovedì 8 marzo 2007

Quelle col burqa... made in Occidente

Oggi è la festa delle donne. Voglio fare a tutte gli auguri con un video di Daniela Binello sulle donne afgane.
Lo voglio dedicare a tutte le donne col burqa: quello di stoffa, ma anche quello invisibile e culturale
alle suore col velo che non possono celebrare messa e non possono sposarsi per una innaturale legge di castità
a tutte le donne che subiscono maltrattamenti in famiglia
a quelle sole, per volere e per forza
a quelle che lavorano e quelle che stanno a casa
a quelle che vorrebbero lavorare, ma non possono
a quelle che subiscono mobbing
a quelle della TV e a quelle che per fare TV devono passare dall’ufficio di un portavoce
a quelle che hanno un figlio e a quelle che vorrebbero averlo
a quelle che fanno l’inseminazione all’estero perché è consentita e a quelle che purtroppo non se lo possono permettere
a quelle eterosessuali e a quelle omosessuali
a quelle che fuori sono uomini, ma dentro donne
a quelle che sono diventate donne anche fuori e a quelle che non possono permetterselo
a quelle che ce l’hanno fatta, ma soprattutto a quelle che non ce la faranno mai
a quelle che i diritti ce li hanno e soprattutto a quelle a cui non li riconoscono.
A tutte quelle che non hanno mai visto l’Afghanistan o un ospedale afgano, ma senza diritti e pari opportunità l’Afghanistan lo subiscono ovunque.

Guarda il video cliccando qui

5 commenti:

folaga ha detto...

grazie degli auguri!
scritti con tale afflato poetico, poi, valgono doppio.
con gli anni (e la saggezza) ho imparato ad amare una ricorrenza che in passato ho vissuto spesso con disagio.
Invece: Viva l'8 marzo! credo sia anche per merito di tutti quelli celebrati ostinatamente dalle nostre nonne e mamme se oggi ci sono maschietti emancipati come te.

Francesca ha detto...

Grazie Eugenio, riesci sempre a sorprendermi.
Fr.

Eugenio ha detto...

E' successa una cosa strana: per questo post ho ricevuto più commenti che per gli altri e molti complimenti, soprattutto dalle donne. Però tutti sulla mia e-mail.
Come mai questo timore a dire la vostra in pubblico proprio sul tema a voi più vicino? I vostri commenti potrebbero essere utili alla discussione.

stregazelda ha detto...

Grazie Eugenio, bel post e bellissimo video, belle immagini, molto commovente. L'ho visto soltanto oggi, ieri la festa è passata senza quasi che me ne accorgessi (di solito non amo "festeggiare" perché non sopporto la banalizzazione che ormai ci ha invaso). Con questo post mi hai commossa e te ne sono grata. Ha ragione Francesca, non smetti di stupire (anche l'architettura della serata di ieri niente male...). Continua così!! Rossella

Eugenio ha detto...

Cara Rossella, anche Folaga aveva un po' di disagio per questa festa, ma ricorda come il fatto che lo si sia sempre festeggiato con ostinazione sia servito a qualcosa. In queste occasioni si rischia sempre la "banalizzazione", ma esserci è sempre e comunque importante. Te lo dico da maschietto.