mercoledì 15 aprile 2009

Personcine poco adatte

Il Vaticano ha rifiutato Caroline Kennedy, figlia del famoso presidente JFK, come ambasciatrice presso la Santa sede.
Caroline è cresciuta in una famiglia cattolica, ha ricevuto la propria educazione nel Collegio del Sacro Cuore in Massachusetts e il padre è stato l'unico presidente cattolico degli USA. Sembrava un ottimo profilo eppure... non è gradita in Vaticano.

Forse perché troppo liberal, o perché favorevole alla libera scelta delle persone sulle staminali, sull'eutanasia e l'aborto. Fatto sta che la Curia, sollecitata dall’episcopato americano in cattivi rapporti con i credenti «pro choice» su aborto, staminali ed eutanasia, ha riservatamente negato il suo ok a Caroline. Una decisione a senso unico, naturalmente, visto che le convenzioni diplomatiche non richiedono spiegazioni ufficiali.

Dunque Caroline non sarà ambasciatrice USA in Vaticano, perché troppo liberal, dunque perché "non è la persona adatta a dialogare con la Chiesa sulle questioni eticamente sensibili". Un problema che, per fortuna, non corrono sicuramente gli ambasciatori di Siria, Cina, Colombia e Iran, tutti presenti in Vaticano e, probabilmente, persone più adatte "a dialogare con la Chiesa sulle questioni eticamente sensibili"...

9 commenti:

Carla73s ha detto...

E me lo chiedi pure cosa penso? quello che ho sempre detto di questo papa, che è un integralista.

Eli ha detto...

Beh, ometti di dire che è anche donna, e le donne, si sa, devono stare ai fornelli o in sala parto, tertium non datur.

Eugenio Marino ha detto...

@Carla: e tu sempre una moderata e, soprattutto, misurata nei termini vero?

@Eli: in effetti a questo aspetto non ci avevo pensato. Ma potresti svilupparlo tu stessa sul tuo blog, poi io ti seguo...

Mario ha detto...

eugenio te lo dico quello che penso. qui da noi caroline è amata da tutti i cattolici e nessuno poteva pensare che non andava bene al vaticano. secondo me hanno fatto un errore grave che allontanerà ancora di più il vaticano dagli americani più dei fatti dei preti pedofili

circolo gramsci ha detto...

integrista es poco, es un integrista ideologo y activista como cuando hizo la doctriana contra la teologia de la Liberación acusandola de seccesionista y, a la vez, integra a los lefrevianos. Hizo, activó, financió y respaldo las dictaduras que mataron a 15 curas en Argentina y al Obispo Enrico Angellelli desde la Cogregacion de la Doctrrina de la Fe !!!!

Armando ha detto...

e che, pensavate che essere cattolica bastasse per essere accettata dalla setta vaticana? e no, bisogna essere retrogradi, bigotti autentici, conservatori integralisti e cioè pensarla come l'attuale papa e tutti e suoi seguaci. premetto che sono un agnostico e che la chiesa, specialmente cosi com'è oggi mi sta proprio sul gozzo.

Anonimo ha detto...

buon giorno, sono eligio della germania (Amburgo). su la mia opinione, che varie conoscenza della chiesa di fronte questo problema, non e attuale e un po eccesiva! la chiesa catolica non a coscienza scadente, di fronte una donna? come deve crescere un bambino che e in malgradito senza amore? dovete pensare, che anche io sono in buona fede con la chiesa, pero non convido alcune certezze detto da la chiesa, come in questo caso! destinti saluti, eligio.

Eugenio Marino ha detto...

@mario: anch'io sono d'accordo nel pensare che sia stato un errore del Vaticano non accettare Caroline, proprio perché penso potesse essere utile nel dialogo sui temi etici.

@circolo Gramsci: yo creo que este Papa es un conservador y un reacionario, incluso en comparacion con las posiciones de la mayoria de los catolicos y la gerarquia de la Iglesia catolica. Y creo tambien que non es un fallo de las experiencias del pasado mencionado a qui con el mismo vigor y compromiso utilizado por las temas eticamente sensibles.
Disculpe mi espanol.

@Armando: io distinguerei molto nettamente le posizioni di questo singolo Papa (più arretrate anche di quelle del precedente) dal Vaticano e dalla Chiesa in generale. E soprattutto non metterei tutti i cattolici e le migliaia di preti in giro per il mondo tra i seguaci conservatori e integralisti. Ti basti solo pensare alla diversità di opinioni e comportamenti di quello che poteva essere eletto Papa in contrapposizione a Benedetto XVI: il Cardinal Martini. Tutto un altro mondo e un'altra interpretazione della missione papale.

@Eligio: le tue parole confermano in pieno ciò che scrivevo per Armando: uno dei milioni di cattolici non integralisti e progressisti alla Martini...

Antonina Cascio ha detto...

Eugenio, non mi risulta per niente strano venendo di questo Papa.Non aspettavo niente di diverso da lui.
I Papa, come tutti gli essere umani riflettono le caratteristiche di una o di altra parte della società dentro la quale vivono.Questo purtroppo riflette quella piu negativa dell'attualità.
Antonina.